Ricerca anagrafica e genealogica

L'Archivio di Stato della Spezia conserva  fonti per la storia anagrafica nell'antico territorio e nei Comuni della attuale Provincia.

I fondi di riferimento  privilegiati per questo tipo di ricerche sono in primo luogo gli atti dello stato civile -  nascita, matrimonio, morte -  che si conservano nei fondi:

  • Stato civilelibri parrocchiali dei Comuni della Spezia , aa.  1838 - 1857;
  • Stato civileregistri parrocchiali del Comune di Carrodano,  aa. 1806 - 1814 e 1838 -1865
  • Stato civile di Varese Ligure ,  aa. 1780 – 1859; la serie delle Statistiche e dei censimenti 1837-1945

Nelle liste di leva sono iscritti tutti i giovani nati e residenti nei Comuni compresi nei mandamenti di La Spezia, Sarzana, Lerici, Vezzano, Levanto e Godano.  Dal 1923 in poi l’ambito territoriale di riferimento sarà  La Spezia in quanto  capoluogo di provincia.

I registri compilati in occasione della visita per la leva di terra  o di mare,  riportano il nome dei genitori il domicilio, la professione, il grado d’istruzione, i caratteri somatici e l'esito della visita (abile, rimandato, riformato). A partire dall’anno 1855, al fine di reclutare più coscritti, i Consigli di leva iniziarono a compilare le Liste d’estrazione tratte dalle categorie de non abili alla prima visita e i Registri sommari provenienti da classi di nascita diverse. I fondi di riferimento sono :

  • Liste di leva di terra , relativamente alle classi 1848 - 1935
  • Liste di leva di mare , relativamente alle classi 1887 – 1985; queste contengono anche nominativi di cittadini di altre province.

La disponibilità di ulteriori informazioni, oltre a quelle di natura  prettamente anagrafica, quali possono essere es. l’esercizio di una determinata professione o l’appartenenza a un’associazione, ampliano la possibilità di fare ricerche negli elenchi antroponimi relativi ad altri fondi archivistici presenti nell’Istituto.

Sono previsti limiti alla consultazione in ragione della normativa vigente sulla privacy.

La Direzione Generale per gli Archivi  ha stipulato una convenzione nel 2011  con Family Search al  scopo di realizzare il riversamento su supporto digitale dei registri di anagrafe e di stato civile, conservati presso gli Archivi di Stato, facendoli confluire sul portale Antenati - Gli Archivi per la Ricerca Anagrafica.